Marco Impagliazzo rieletto presidente della Comunità di Sant’Egidio

La Voce, 12 dicembre 2014

Domenica 7 dicembre Marco Impagliazzo è stato rieletto presidente della Comunità di Sant’Egidio. Professore di Storia contemporanea all’Università per Stranieri di Perugia, presidente uscente della Comunità, Impagliazzo è stato scelto con un vasto consenso dai rappresentanti dei diversi nuclei di Sant’Egidio diffusi nel mondo.
L’elezione di quest’anno riflette la crescita della Comunità, nata a Roma nel 1968 a opera di Andrea Riccardi e diffusa ormai in tutti i Continenti: all’assemblea elettorale, che si è svolta a Roma – in collegamento via streaming con numerose città italiane, europee, americane, africane e asiatiche – hanno partecipato 220 delegati.
Ringraziando l’assemblea che ha rinnovato il suo mandato, Impagliazzo ha annunciato di voler continuare il suo impegno proprio nella direzione delle “3 P” (preghiera, poveri, pace) indicate dal Papa e, di fronte alla fama della Comunità acquisita in questi anni nel mondo, si è detto “impressionato dalla larghezza dei suoi confini e dalle importanti sfide che l’attendono”.
Tra le ultime iniziative di Sant’Egidio, l’appello per “salvare Aleppo” lanciato da Andrea Riccardi e accolto da importanti adesioni – a favore di un corridoio umanitario che liberi dall’assedio (a causa della guerra civile in corso) la storica città siriana, luogo di secolare coabitazione tra musulmani e cristiani di diverse confessioni.