Dottrina sociale della Chiesa: Impagliazzo (S. Egidio), “cultura del gratuito” antidoto a “business con i poveri”

SIR – Servizio Informazione Religiosa (18/11/2015)

È la “cultura del gratuito” il più efficace antidoto al “business” con i poveri. Lo ha detto Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, intervenendo oggi alla presentazione, presso la Filmoteca Vaticana, del dvd “Come in cielo così in terra”, prodotto dal Centro Televisivo Vaticano e dal Gruppo editoriale San Paolo. “Nella nostra società – ha osservato Impagliazzo – tutto si fa a pagamento, e anche la solidarietà può diventare un business”. “Si sono fatti i soldi con i poveri, anche con cooperative d’ispirazione cattolica”, ha proseguito facendo riferimento alle inchieste su “Mafia Capitale”: l’invito di Papa Francesco, invece, è “a evitare la povertà come categoria astratta, ma incontrare i poveri”. “La cultura del gratuito reintroduce l’umano nel cuore delle persone”, ha assicurato il presidente della Comunità di Sant’Egidio, che ha citato la Caritas in Veritate di Benedetto XVI, “definita un’enciclica in avanti, perché sfida gli economisti su tre grandi temi: la carità, la fraternità, la gratuità”. La sfida da raccogliere, per Impagliazzo, è dimostrare con i fatti che “gratuità e mercato non sono termini opposti, non componibili”: solo coniugandoli insieme, ha concluso, si può dare corpo a quell’“umanesimo planetario” auspicato da Papa Francesco.